headerphoto
Eventi

Coinvolgere la città per condividere la gioia del Natale. Sabato 16 dicembre 2023, dalle ore 16, il portone di Casa Cambiagio si apre per accogliere i pavesi. «Sarà l’occasione per scambiarsi gli auguri di Natale, per visitare una struttura che opera in città da quasi duecento anni, per far sentire alle ospiti della Casa l’affetto e il sostegno della città – spiega Paolo Bresciani, presidente di Casa Benedetta Cambiagio Onlus –. La nostra realtà ha bisogno dell’amicizia dei pavesi e delle tante realtà del territorio». Per questo, Casa Benedetta Cambiagio Onlus lancia una proposta ai pavesi: portare un piccolo pensiero per le nostre ragazze, accompagnato da un biglietto d’auguri. È un modo per far sentire alle giovani che vivono in questa struttura che la città le pensa, che idealmente fa il tifo per loro. I regali e i biglietti di auguri donati saranno poi distribuiti e aperti la mattina del 25 dicembre. Alle ore 16.30, nella chiesa di Casa Cambiagio, si terrà un concerto a cura del Centro di Musica Antica del Collegio Ghislieri con l’esibizione di Francesco Barosi, violoncellista. «Sono particolarmente felice che si rinnovi la collaborazione con la Casa Benedetta Cambiagio, segno del forte legame tra il Centro di Musica Antica Ghislieri e il suo territorio – commenta Giulio Prandi, direttore artistico e fondatore di Coro e Orchestra Ghislieri –. A portare la musica alla Comunità, con il suo messaggio universale di pace e bellezza, sarà quest’anno Francesco Barosi, un giovanissimo quanto talentuoso violoncellista pavese che seguiamo con attenzione e sosteniamo già da molti anni». Francesco Barosi eseguirà di J.S. Bach – Suite n.1 per violoncello e la Suite n. 3 per violoncello. E di P. Hindemith la Sonata per violoncello solo. Al termine del concerto le ragazze e i volontari della Casa offriranno una merenda ai presenti. Durante il pomeriggio sarà possibile partecipare ad alcune visite guidate alla struttura, accompagnati dal personale di Casa Benedetta Cambiagio Onlus e dalle ospiti.

Vedi la locandina della Festa di Natale a Casa Cambiagio

Leggi il comunicato stampa dell’evento

 

 


 

 

Venerdì 1° dicembre 2023 alle ore 21 Suor Béathe Ntakirutimana, direttrice di Casa Cambiagio, è intervenuta all’evento “Carità 2.0 – Sguardi di accoglienza alla vita”, svoltosi nelSalone del Sacro Cuore. La tavola rotonda è stata organizzata nell’imminenza dell’inaugurazione delle nuove sedi del Consultorio familiare Pavia Onlus e del CAV (Centro Aiuto alla Vita). Presenti i rappresentanti di alcune realtà pavesi dedicate all’accoglienza: Carla Torselli per l’Anffas, don Franco Tassone per la Caritas, Francesco Amati per la Casa di Accoglienza di Belgioioso, Lucia Braschi per la Casa del Giovane, Maria Benotti per la Comunità di Sant’Egidio, Nausicaa Ciniglio e Antonio Cirillo per Oasi Betlemme. Abbiamo l’impegno quotidiano di camminare controcorrente – ha spiegato suor Béathe, presentando l’opera di Casa Cambiagio –. Le giovani che ospitiamo vengono da contesti difficili, dolorosi, hanno bisogno di riferimenti forti, credibili. Per educare bisogna esserci. Come diceva la nostra fondatrice, Santa Benedetta Cambiagio Frassinello, “Non basta fare le cose, bisogna anche farle bene”». La serata è stata moderata da Gianni Mussini, volontario CAV e Consultorio, sono intervenuti anche Maria Pia Sacchi, presidente CAV, e Sandro Assanelli, presidente Consultorio. Il servizio fotografico dell’inaugurazione delle nuove sedi (che si è tenuta sabato 2 dicembre) è stato affidato a due ragazze ospiti di Casa Cambiagio, che hanno dimostrato particolare interesse e talento per la fotografia.

 

L’intervento di suor Béathe alla tavola rotonda

 


 

 

Grande successo per “Pomeriggio in versi”, evento che si è tenuto venerdì 1° dicembre dalle 17 nel salone suor Valeria Montrasio. Ad accogliere il numeroso pubblico Paolo Bresciani, presidente di Casa Benedetta Cambiagio Onlus, e suor M. Germana Marelli, già madre generale delle suore Benedettine della Provvid«Questa Casa offre un contributo insostituibile alla città»,ha detto Chiara Valsini, assessore all’istruzione del Comune di Pavia. L’evento si è aperto con la presentazione di “Eco di passi”, libro di poesie dell’autrice pavese Angela Testa, il cui ricavato viene devoluto interamente a Casa Benedetta Cambiagio Onlus. Simona Rapparelli, giornalista de il Ticino, ha moderato l’incontro e al termine dell’evento ha lanciato un appello ai presenti: «Sosteniamo Casa Cambiagio. Sono entrata stasera per la prima volta in questa struttura così antica, camminando per Casa Cambiagio ci si rende conto che se Pavia è bella lo è grazie a chi tiene vive realtà come questa». Le ragazze ospiti della Casa hanno offerto a tutti i presenti la merenda e sono rimaste a lungo a parlare con Angela Testa: le hanno chiesto di tornare a fare volontariato alla Casa e si sono fatte firmare alcune copie del libro. Simona Rapparelli ha infine annunciato la Festa di Natale di Casa Cambiagio: sabato 16 dicembre dalle ore 16 il portone si aprirà per accogliere i pavesi, che sono invitati a portare un piccolo dono per le ragazze ospiti. Alle 16.30 concerto di Francesco Barosi, violoncellista del Centro Musica Antica Ghislieri.

Pomeriggio in versi, il saluto di Chiara Valsini, assessore all'istruzione del comune di Pavia


 

 


 

Al via la collaborazione con Unitre Pavia: venerdì 1° dicembre 2023 il corso “Atelier d'artista”, a cura della docente Ada Eva Verbena, si è svolto a Casa Cambiagio. «Siamo felici di accogliervi in questa struttura che si prepara a festeggiare i duecento anni di vita – ha detto Paolo Bresciani, presidente di Casa Benedetta Cambiagio Onlus, accogliendo i corsisti –. La nostra Casa ha bisogno della vostra presenza e della vostra amicizia, vi aspettiamo anche ai nostri prossimi eventi». A dare il benvenuto anche suor Béathe Ntakirutimana, direttrice della Casa, e Daniela Naita, direttrice educativa. Ada Eva Verbena ha commentato: «Sono felice di essere in questa struttura nel cuore di Pavia, mi sento in un ambiente bello e sano. La nostra arte ha a che fare con la spiritualità, le energie che percepiamo poi le veicoliamo nelle nostre creazioni, è bello ritrovarsi a creare qui».


L’accoglienza dei corsisti dell’Unitre

 


Una pausa per rifocillare il corpo e lo spirito. Un momento di condivisione fatto di poesie e dolci. È
questo l’obiettivo di “Pomeriggio in versi”, in programma venerdì 1° dicembre 2023 alle ore 17 a Casa
Cambiagio, in via San Giovanni in Borgo 7, sala Suor Valeria Montrasio. L’evento si aprirà con la
presentazione di “Eco di passi”, il nuovo libro di poesie di Angela Testa, edizioni Il Saggio. A moderare la presentazione Simona Rapparelli, giornalista de Il Ticino. Al termine della presentazione, saranno offerti a tutti i presenti tè caldo e biscotti preparati dalle ospiti di Casa Cambiagio.
«Tanti anni fa avevo fatto volontariato a Casa Cambiagio – racconta Angela Testa –, facevamo diversi
laboratori per le ragazze. Quando Marco Benazzo, primario di Otorinolaringoiatria e membro del
consiglio di amministrazione della Onlus, mi  ha proposto di devolvere alla Casa il ricavato del mio nuovo libro ho accettato subito con grande gioia».
Il primo dicembre chi lo desidera potrà acquistare il libro di Angela Testa: per volere dell’autrice, tutto il ricavato della vendita andrà a Casa Benedetta Cambiagio Onlus. Nella sala dedicata a suor Valeria
Montrasio, dove si svolgerà “Pomeriggio in versi”, saranno esposti anche alcuni quadri realizzati da
Angela Testa: opere nate assieme alle poesie, immagini che evocano ricordi, sensazioni e aiutano a
immergersi nei testi. Saranno presenti anche alcuni pannelli storici che raccontano la storia di Casa
Cambiagio e il forte legame fra Santa Benedetta Cambiagio Frassinello e la città di Pavia.


Sabato 25 novembre 2023 una delegazione del Lions Club Pavia Regisole ha fatto visita a Casa Cambiagio per inaugurare le nuove cucine e i mobili da soggiorno donati agli appartamenti che ospitano le giovani mamme con bambini.
«Il risultato è molto oltre le nostre aspettative, siamo davvero felici di aver contribuito in modo concreto per questi appartamenti – ha commentato Andrea Brusoni, ex presidente del Club, che aveva avviato il progetto di solidarietà due anni fa –. Abbiamo conosciuto una realtà bella, desideriamo supportarvi ancora nelle necessità delle vostre ospiti». Presenti anche Sandro Spadaro, attuale presidente del Club, e Daniela Preda, responsabile dei progetti del Club. Il Club si è messo a disposizione della Casa per future collaborazioni.
Paolo Bresciani, presidente di casa Benedetta Cambiagio Onlus, ha ringraziato: «Casa Cambiagio ha bisogno delle donazioni, degli aiuti materiali, ma anche dell’amicizia delle realtà pavesi. Vogliamo far sentire alle nostre ospiti la vicinanza della città». A guidare la visita alla struttura anche Suor Béathe Ntakirutimana, direttrice della casa, e suor Germana Marelli, superiora della comunità pavese delle Benedettine della Provvidenza, la congregazione fondata da Santa Benedetta Cambiagio Frassinello.

 


Accesso gratuito a tutte le ospiti di Casa Cambiagio e alle educatrici o volontari che le accompagnano. È quanto ha stabilito il Sistema museale d’ateneo per favorire la partecipazione attiva delle ospiti della Casa alle attività culturali offerte dai tanti musei universitari presenti in città.
Casa Benedetta Cambiagio Onlus opera a Pavia dal 1826, quando santa Benedetta Cambiagio Frassinello iniziò ad accogliere le ragazze sole, provenienti da contesti di povertà e fragilità, per offrire loro la speranza di un futuro migliore. L’opera continua senza sosta dal 1826 e nel 2026 festeggerà il bicentenario della fondazione.
L’idea di una collaborazione con il sistema museale dell’ateneo pavese è nata da Daniela Naita, direttrice educativa della Casa, che spiega: «Volevamo offrire un’opportunità in più alle nostre ragazze, siamo molto felici che l’università di Pavia abbia accettato la nostra proposta. Pochi giorni fa alcune nostre ospiti hanno visitato il museo Kosmos e sono tornate entusiaste. L’accesso ai musei si unisce alle tante attività che già proponiamo alle ragazze per il loro tempo libero».
Una giovane ospite di Casa Cambiagio racconta: «Siamo andate al museo Kosmos con le nostre educatrici, quando siamo arrivate mi sono detta: che meraviglia. Mi è piaciuto un sacco, non avevo mai visto niente di così meraviglioso. C’erano statue stupende di persone, animali e tante altre cose, è stata la prima volta che vedevo delle opere così belle e colorate».


Tutto esaurito e oltre. Anche la luna si è affacciata nel cortile di Casa Cambiagio, forse incuriosita dall’atmosfera di festa che saliva fino al cielo. Vogliamo dire grazie a tutte le persone che hanno partecipato all’evento “A proposito di Pavia”: avete reso la serata speciale. Non la dimenticheremo. Vogliamo ringraziare Silvio Negroni, accompagnato al clarinetto da Vittorio Perotti, per le canzoni che ci hanno fatto ricordare e riscoprire il volto più genuino di Pavia e Davide Ferrari per la recitazione e la poesia. Grazie a Walter Casali, socio del Rotary Club Pavia, per la consulenza musicale, Claudio Cantoni per le luci, Gianni Michelini per la grafica, lo studio di ingegneria Calvi per gli adempimenti in merito alla sicurezza. Grazie al Comune di Pavia per averci concesso il patrocinio. Il concerto "A proposito di Pavia" è stato un viaggio nella storia della città, è stato come camminare indietro nel tempo per le sue viuzze longobarde. Passi che anche Santa Benedetta Cambiagio Frassinello ha percorso. Grazie a suor Annarita, madre generale delle Suore Benedettine della Provvidenza, per la sua presenza e le sue parole di affetto per le ospiti di Casa Cambiagio. Ha ragione: le bambine, le ragazze e le mamme che vivono qui sono un dono per la comunità. Grazie ad Anna Zucconi, Assessore ai Servizi sociali del Comune di Pavia, e a monsignor Corrado Sanguineti, vescovo di Pavia. Le loro parole di stima per Casa Benedetta Cambiagio Onlus e il loro invito alla città a sostenere questa opera sono preziose. Un pensiero speciale alle nostre ragazze: hanno aiutato ad allestire il cortile, hanno accolto il pubblico e soprattutto hanno condiviso l’entusiasmo per la serata. I loro sorrisi tra le note sono per noi la gioia più grande. Camminiamo insieme verso il 2026, quando festeggeremo i 200 anni dalla fondazione dell’opera.
Leggi la notizia
La Provincia Pavese: "Silvio Negroni stasera sul palco per festeggiare Casa Cambiagio"
Il Giorno: "Casa Benedetta Cambiagio a Pavia: 200 anni di aiuto alle donne"
Radio Gold: "Casa Benedetta Cambiagio Pavia: un evento speciale per il 200° anniversario"
Vedi il servizio
Milano Pavia TV: "Pavia, l'impegno di Casa Cambiagio: in aumento le richieste di accesso"

Il 29 settembre 1828, grazie alla generosità di Angelo Domenico Pozzi, benefattore pavese, Santa Benedetta Cambiagio Frassinello entrava per la prima volta nel palazzo di Via San Giovanni in Borgo: qui offriva una casa alle ragazze sole di Pavia, a chi rischiava di finire vittima della strada e della povertà.
Da quasi duecento anni Casa Benedetta Cambiagio Onlus porta avanti il sogno di Benedetta e il 29 settembre, in occasione di questo anniversario speciale, invita i pavesi al concerto “A proposito di Pavia”, con Silvio Negroni dei Fiö dla Nebia, che sarà accompagnato al clarinetto da Vittorio Perotti.
Sarà una serata dedicata a Benedetta, a Pavia, a Casa Cambiagio, a chi è stata ospite della Casa e a chi lo è oggi.
L’ingresso, dal portone di via San Giovanni in Borgo civico 5, è a offerta libera. Sarà possibile entrare fino a esaurimento posti.

Per prenotare il tuo posto clicca qui

 

 


 

 

 

Celebrazioni in Duomo Santa Benedetta Cambiagio

Il 10 maggio la diocesi di Pavia celebra la memoria di Santa Benedetta Cambiagio Frassinello. In duomo Santa Benedetta è stata ricordata durante le Messe della giornata. Ecco il testo della testimonianza offerta da Casa Cambiagio: "Chi è Benedetta? È una santa che può sembrare lontana nel tempo, la sua vicenda si svolge nella prima metà del 1800, ma in realtà è tanto vicina a noi.
È vicina perché, quando nel 1826 ha iniziato la sua opera, portata avanti ancora oggi dalla Onlus e dalle Suore Benedettine della Provvidenza, ha cercato di dare risposta al disagio sociale, salvando bambine e ragazze dalla strada, dalla povertà e dallo sfruttamento. La sua strada di promozione della dignità umana è attualissima oggi, perché il disagio ha cambiato il proprio volto ma continua a estendersi, in modo particolare fra i giovani.
Benedetta è vicina a noi anche per la sua vicenda personale: è una ragazza povera, abituata a lavorare tanto e a fare sacrifici. Si sposa nella basilica di San Michele con Giovanni Battista Frassinello, insieme aprono un negozio di frutta e verdura in Strada Nuova. Dopo due anni di matrimonio Benedetta chiede a Giovanni di fare insieme voto di castità: lui accetta e le rimane accanto fino alla fine in questa nuova vita, che è in realtà vita nuova.
Perché chiedere l’intercessione di Benedetta oggi? Perché ha saputo riconoscere la propria vocazione e portarla a compimento nonostante ostacoli, umiliazioni, ferite. Santa Benedetta Cambiagio Frassinello è una santa contemporanea, tanto attuale che sembra di intravederla ancora oggi lungo via San Giovanni in Borgo, mentre accompagna le sue ragazze verso un futuro migliore."

 

 


 

 



Il 29 settembre del 1828 Benedetta Cambiagio Frassinello entrava per la prima volta nel palazzo di via San Giovanni in Borgo, a Pavia. Qui apriva il portone della struttura a tutte le giovani che rischiavano di finire vittime della povertà, dello sfruttamento, della strada. Quasi duecento anni dopo, Casa Benedetta Cambiagio Onlus continua ad accogliere bambine e giovani donne in difficoltà per offrire loro aiuto, assistenza e formazione. Per prepararle a un futuro migliore.

Le storie di Benedetta e di Casa Cambiagio saranno le protagoniste del convegno “L’attualità del pensiero socio-educativo di Benedetta Cambiagio Frassinello”, che si terrà sabato 6 maggio 2023 alle ore 10 nella Sala Bianca del Collegio Borromeo. Al convegno interverranno il dottor Paolo Bresciani, presidente di Casa Cambiagio Onlus, monsignor Corrado Sanguineti, vescovo di Pavia, la professoressa Renata Crotti, docente dell’università di Pavia, suor M. Germana Marelli, madre generale dell’Istituto delle Suore Benedettine della Provvidenza, la professoressa Maria Assunta Zanetti, docente dell’università di Pavia e membro del consiglio di amministrazione della Casa. Al termine del convegno, visita guidata di Casa Cambiagio. (Locandina dell'evento)

 

Leggi la notizia
Diocesi di Pavia: “Benedetta Cambiagio Frassinello: una storia da (ri)scoprire”
AgenSir: “Bambine e ragazze in difficoltà: Pavia, sabato 6 maggio il convegno “L’attualità del pensiero socio-educativo di Benedetta Cambiagio Frassinello”
Diocesi di Pavia: "Casa Benedetta Cambiagio: oltre 200 persone al convegno dedicato alla Santa e alla sua opera per le ragazze in difficoltà"

 

Vedi il servizio
Milano Pavia TV: "Pavia, Casa Cambiagio riapre le porte alla città con un convegno al Borromeo"
Guarda le immagini piu' belle del 6 Maggio
Video Convegno 6 Maggio 2023

 

 

Il sito usa cookies, navigando o premendo Agree accettate implicitamente la policy, per informazioni cliccate privacy policy di seguito. This site uses cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk