headerphoto
Gli alloggi autonomia per madri e figli

 

  • Rondini – Faro – Genziane – Girasoli

Gli alloggi accolgono nuclei composti da madri con figli minori, segnalati da Questure, Tribunale Minorenni ed Enti Pubblici, in situazioni di maltrattamento, violenza o disagio grave, con notevoli difficoltà nei rapporti interni alla famiglia, di forte precarietà per carenza di risorse materiali (economiche, abitative e lavorative) associate a carenza di reti sociali significative.

 

Il servizio offre un inserimento immediato che protegge la donna ed i bambini da situazioni di grave pericolo e nel contempo permette alle ospiti ed ai Servizi Sociali di analizzare e valutare i problemi che hanno determinato l’allontanamento da casa per cercarvi soluzioni, evitando la separazione traumatica dai figli.

 

La finalità è quella di attivare, in un luogo protetto e con un accompagnamento affettivo, relazionale ed educativo, un percorso di recupero o di acquisizione di autonomia da parte della donna e della coppia madre/figlio.

Dopo la formalizzazione dell’inserimento e l’accettazione del “patto educativo” da parte dell’ospite, il compito svolto dalle educatrici può essere riassunto nell’attività di “affiancamento” che si esplica attraverso:

 

  • il sostegno nel processo di superamento dei vissuti di violenza personale, di emarginazione e di isolamento;

 

  • il supporto ad affrontare le difficoltà nel gestire con equilibrio i rapporti con i figli e nel far fronte in modo adeguato ai problemi pratici della quotidianità (utilizzo di servizi specialistici, strutture educative dell’infanzia, consultori, ecc.);

 

  • l’aiuto nella ricerca di lavoro, di formazione professionale, di soluzioni abitative, di figure significative di sostegno psicologico.

 

Nell’ambito della Comunità, ciascuna ospite è tenuta ad occuparsi personalmente del proprio bambino (tuttavia può chiedere di essere sostituita in caso di assenza motivata) e partecipa direttamente alla gestione della casa.

 

  • Ospiti: madri con figli

  • Operatori: 3 Educatrici a tempo pieno, 1 Educatrice tempo parziale

  • Numero posti autorizzati: 5 per Rondini e Girasoli, 3 per Genziane e 7 per Faro